La Follia – scatola da 6 bottiglie

54,00

Gradazione alcoolica: Da 13% a 14.5% a secondo delle annate.

Note di degustazione: alla vista: rosso rubino con riflessi granato. Al naso: fruttato con sentori di frutti rossi, floreale con sentore di fiori selvatici, speziato, con una nota di sentori terziari (cuoio, funghi, pellame) caratteristici di un leggero passaggio in barrique. In bocca: elegante con buona freschezza dei frutti rossi e tendenza tannica persistente.

Invecchiamento: È un vino che si apprezza dopo 2-3 anni ma che esprime tutte le sue potenzialità dopo i 4-5 anni.

Temperatura di degustazione: 18 °C

Abbinamento gastronomico: accompagna piatti strutturati come primi ai sughi di carne, secondi a cottura lenta (brasati, stracotti) e selvaggina. Grazie alla sua tsannicità con il tannino e alla piacevole sensazione fruttata che rinfresca la bocca questo vino si sposa bene anche con dolci a base di cioccolato e/o nocciola.

Categorie: ,

Descrizione

La Follia è un vino rosso ottenuto con uve Pinot Nero, fra le uve più antiche con origine in Borgogna. Il pinot nero richiede condizioni climatiche idonee e la produzione di vino rappresenta sempre la sfida perché necessita di grandi capacità sia in vigna che in cantina.

Le caratteristiche di questo vitigno sono evidenziate quando cresce in un terreno ricco di minerali. Il vino risulta elegante e delicato pur mantenendo la particolare nota tannica e persistente.

La Follia è il vino che i titolari dell’azienda si sono dedicati, come coronamento del loro progetto di vita pur rimanendo sempre una sfida quotidiana.

Proveniente dai vigneti aziendali, viene vinificato con metodologia tradizionale. Dopo la diraspatura e una pigiatura soffice dei grappoli raccolti manualmente, la fermentazione procede di pari passo con la macerazione per 15-20 giorni, a seconda delle annate, per garantire una completa e armonica cessione delle sostanze aromatiche al vino.

Successivamente alla svinatura, il vino viene mantenuto ad una temperatura prossima ai 20 °C per favorire il completamento della fermentazione malolattica. Passa l’inverno in vasche di acciaio per la naturale stabilizzazione prima di essere travasato in primavera in barrique di legno per un periodo di affinamento non inferiore ai 10 mesi. Segue un affinamento in bottiglia di minimo 6 mesi.