fbpx

Luca – Barbera d’Asti DOCG

8,00

Gradazione alcoolica: Da 12% a 14% a secondo delle annate.

Note di degustazione: alla vista: rosso rubino brillante. Al naso: piacevolmente vinoso,  con sentori di frutti rossi come la ciliegia, prugna e bacche scure che evolvono in sentori di confettura e frutta sotto spirito con il passare del tempo, con note floreali in particolare di rose e note minerali. In bocca: fresco con una piacevole acidità equilibrata da morbidezza e struttura complessa che si sviluppano con  l’affinamento in bottiglia.

Invecchiamento: è un vino piacevole, fresco che si beve piacevolmente da subito ma si può consumare anche dopo 4-5 anni quando, grazie alla sua struttura, esprime tutta la sua potenzialità.

Temperatura di degustazione: 16 – 18° C

Abbinamento gastronomico: è un vino che accompagna salumi vari, primi importanti (tagliolini al ragù, risotti, ravioli), carne grigliata o arrosti e grazie all’acidità che lo caratterizza  si abbina bene a formaggi non troppo stagionati e al bollito misto.

Categoria:

Descrizione

Luca – Barbera d’Asti D.O.C.G. è un vino rosso ottenuto con uve Barbera, uno dei vitigni a bacca nera più rappresentativi del Piemonte. Il vitigno interessa circa il 35% della superficie vitata della regione ed è coltivato prevalentemente nelle province di Asti e Alessandria.

Pur mantenendo le antiche tradizioni contadine, la Barbera ha saputo rinnovarsi per rispondere a esigenze e gusti moderni.

Luca, dedicato al primogenito della famiglia dei titolari dell’azienda Tenuta Antica, è ottenuto con metodologia tradizionale che consente al vino di mantenere tutte le caratteristiche di un terroir così particolare.

Dopo la diraspatura e una pigiatura soffice dei grappoli raccolti manualmente, la fermentazione procede di pari passo con la macerazione per 10-15 giorni, a seconda delle annate. Successivamente alla svinatura, il vino viene mantenuto ad una temperatura prossima ai 20-22 °C per favorire il completamento della fermentazione malolattica.

Dopo alcuni travasi, passa l’inverno in vasche di acciaio per la naturale stabilizzazione in attesa dell’imbottigliamento che avviene dopo almeno 12 mesi dalla vendemmia. Segue un affinamento in bottiglia di minimo 6 mesi.